A ottobre 2009 l'associazione "Controcanto" fu contattata per registrare un CD che avrebbe portato il titolo "Dançar las valadas occitanas" contenente diciannove brani di danze appartenenti alla tradizione popolare occitana.
La produzione fu sostenuta da due associazioni: la "Chambra d'Oc" e "Piemonte Cultura".
L'intervento del gruppo musicale "Controcanto" fu completamente gratuito poichè il prodotto doveva essere solo a "scopo didattico".
Quì sotto il bozzetto della copertina.

A febbraio 2010 l'associazione "Piemonte Cultura" organizza una serata per presentare l'uscita del CD "Dançar las valadas occitanas".
In quella occasione il gruppo Controcanto viene a conoscenza che nel CD sono presenti solo undici dei diciannove brani registrati.
Al pubblico presente nulla viene detto in merito ai rimanenti otto brani.
Quì sotto la copertina del CD "Dançar las valadas occitanas".

A fine serata ogni componente del gruppo Controcanto riceve dal responsabile dell'associazione "Piemonte Cultura" un pacco regalo con la raccomandazione di non aprirlo subito perchè era una "sorpresa".
Aperti i pacchi la sorpresa consisteva in un secondo CD dal titolo "La dança es la lenga de l'anma" contenente gli otto brani mancanti e con il prezzo imposto di 15 €.
Quì sotto la copertina del CD "La dança es la lenga de l'anma".

Ritenuta questa un'operazione scorretta portata a compimento a nostra insaputa e sicuramente non a fini didattici, l'associazione Controcanto si dissocia da ogni forma di commercializzazione dei due CD.
Informiamo inoltre che chi ha rimaneggiato i brani (evidentemente persona non esperta di questo genere musicale) ha inserito versioni non corrette da noi scartate in fase di mixaggio.